GAETAVOLA | Associazione di Promozione Sociale

Reggio Emilia 22 Marzo 2010

Oltre 600 km, questa la distanza percorsa da una delegazione dell’Associazione Gaetavola, per portare le nostre tradizioni e i sapori del nostro territorio nel cuore della “bassa” emiliana ad ALBINEA (RE) a pochissimi Km da Reggio.

 Per una sera al posto di cappelletti in brodo, tortelli di zucca e d’erbe e bollito sulla tavola degli amici reggiani il piatto principe è stato la Tiella; la regina indiscussa della gastronomia Gaetana è stata proposta, insieme con altri cibi nostrani, in abbinamento ad alcuni vini dati dai vitigni autoctoni del basso Lazio: moscato di Terracina, cesanese di Affile e il Gaetano Rena Rossa uvaggio bianco misto in cui spicca la cosi detta uva pane.



La serata, organizzata dall'AIS Emilia con la fattiva e indispensabile collaborazione di Gaetavola, si è svolta lunedì 22 marzo presso l'Agriturismo Golf Club La Razza ad Albinea, presente un pubblico di circa 100 persone, tra cui molti sommelier e ristoratori.
Momento clou dell’evento la realizzazione "in diretta" della Tiella accompagnata da un pò di aneddoti storia, leggenda e tradizione e ovviamente modalità di produzione.

Una serata di vera promozione di Gaeta e del territorio ad essa circostante, portati, infatti, oltre la Tiella, prodotti da tutto l’areale circostante: olive di Gaeta, cacio marzolino di Itri, salciccia di Maranola, alici sotto sale e tonno sotto olio delle acque del golfo di Gaeta, mozzarella di bufala campana, mandarini marzaioli della piana di Fondi e pastiera.

A corollario del cibo durante la serata sono state proiettate immagini di Gaeta e di alcune manifestazioni di Gaetavola.

 

“Quando siamo stati contattati da Laura Zini responsabile dell’AIS di Reggio Emilia per organizzare insieme questa serata, abbiamo subito deciso di aderire con entusiasmo nel pieno spirito della nostra associazione, nonostante la notevole distanza e le indubbie difficoltà organizzative. Pensavamo che potesse rivelarsi un’importante occasione di promozione di Gaeta e del nostro territorio visto il pubblico di addetti al settore turistico gastronomico a cui era rivolta la serata, e per questo abbiamo deciso di portare con noi altri prodotti della nostra terra oltre la Tiella quali olive, alici salate, cacio marzolino, ecc., oltre vario materiale informativo.
Alla fine posso dire che la scelta si è rivelata del tutto azzeccata visto il crescente entusiasmo con cui si è svolta la cena e la miriade di richieste d’informazioni su Gaeta e sui produttori dei cibi degustati. Questo evento organizzato così lontano da casa su richiesta in una terra come l’Emilia che è sicuramente ai vertici del panorama gastronomico nazionale, ci gratificato enormemente e ha rappresentato un’insolita anteprima di lancio della prossima manifestazione della 'Tiella' del 21/22 maggio c.a.
” ha commentato C. Pesigi Presidente di Gaetavola.

La serata terminava con l’omaggio a tutti i partecipanti di un vasetto di Olive con il marchio “e se la meta fosse Gaeta?”.

L'Associazione

Gaetavola nasce nel 2002 con l’intento di rivalutare le buone tradizioni gastronomiche del territorio comprendente Gaeta ed i comuni circostanti.

Dalle nostre tavole sempre più spesso scompaiono sapori ed odori che sono, o dovrebbero essere, parte integrante della nostra cultura e tradizione, soppiantati da prodotti commerciali che si assomigliano sempre di più annullando il gusto dei cibi.

La bontà di un pesce appena pescato, la fragranza di un dolce tipico, la freschezza di un’insalata di pomodori ovvero di un frutto appena raccolto costituiscono un piacere di non facile descrizione. La possibilità che si possa gustare qualcosa del genere nella preparazione del pasto di ogni giorno rappresenta uno dei motivi per cui si è costituita Gaetavola.

Facebook