GAETAVOLA | Associazione di Promozione Sociale

manifestazione dal 26 al 28 settembre 2003

Gaeta Medioevale
Gaeta ed il suo territorio non hanno sviluppato appieno le proprie potenzialità enogastronomiche e vivono da questo punto di vista una sorta di marginalità nonostante la posizione strategica, sia
ambientale che turistica. In questo senso valorizzare e diffondere una cultura del mangiar bene, proponendo una cucina del territorio impegnata nella riscoperta delle vecchie ricette tipiche locali e delle materie prime autoctone, rigorosamente fresche e stagionali, può rappresentare uno stimolo per lo sviluppo socio economico del nostro territorio.
OBIETTIVI
Realizzare una manifestazione denominata “ Le vie di Gaeta “ con lo scopo di utilizzare la gastronomia tipica locale come veicolo in grado di richiamare visitatori, in un periodo dell’anno in cui la presenza turistica a Gaeta tende ad esaurirsi nonostante le buone condizioni climatiche.
REALIZZAZIONE
Per la realizzazione dell’evento le associazioni sfrutterebbero i canali più congeniali in base all’attività specifica: Gaetavola per la parte gastronomica in collaborazione con gli abitanti di Via Indipendenza oltre che con le attività di ristorazione; Mizar con la valorizzazione dei siti di rilevanza storica ed ambientale.
Entrando in dettagli, la manifestazione si snoda lungo tutto il fine settimana dal 26 al 28 settembre articolandosi nel seguente modo:
Venerdì sera
· si punta alla valorizzazione di quegli alimenti tipici, cosiddetti “sfiziosi” (olive, tielle, caniscioni, formaggi freschi, insalate ecc.) da servire nei locali ( aderenti alla manifestazione ) meta di frequentazione giovanile allo scopo di stimolare in loro la curiosità verso dei cibi tipici che possono essere consumati con un drink o addirittura sostituire un pasto fast food.
· Nei ristoranti e trattorie ( aderenti alla manifestazione ) verranno serviti menù appositamente studiati che seguano la tradizione gastronomica e la produzione locale.
In quest’ottica tutti i bar, ristoranti, trattorie, birrerie che aderiscono all’iniziativa ( attiva anche nei giorni di sabato e domenica ) oltre ai cibi tipici “serviranno” un volantino in cui sono descritti i pregi e le qualità nutrizionali dei suddetti alimenti.

Via Indipendenza

Sabato mattina
(ma anche per chi lo volesse il sabato pomeriggio e la domenica) la città accoglie i visitatori mettendo a disposizione di tutti le chiese antiche, i palazzi storici, le stradine caratteristiche, i monumenti, il parco regionale di Monte Orlando, le vedute del Golfo dalle barche; in questo modo la storia e il paesaggio diventano giusto corollario alla gastronomia per fare di Gaeta un luogo fruibile anche al di fuori dei periodi di massimo afflusso turistico. Per fare ciò si individueranno dei punti d’incontro situati a Gaeta medievale, in via Indipendenza e alle pendici di monte Orlando per l’organizzazione di visite guidate a cura dell’associazione Mizar; altri punti d’incontro saranno situati ai moli d’attracco delle motonavi per le gite in barca.

Il clou della manifestazione si svolgerà il sabato pomeriggio
all’interno di Via Indipendenza gli abitanti, opportunamente organizzati, prepareranno dei piatti tipici della tradizione gastronomica locale da offrire ai visitatori i quali avranno dei ticket ( il cui costo è da valutare) da spendere lungo tutto il percorso gastronomico che si snoderà anche attraverso i vicoli. Così facendo si valorizzerà, oltre all’aspetto gastronomico, anche la peculiarità di Via Indipendenza, con le sue caratteristiche urbanistiche e storiche. Inoltre nelle piazze più grandi ( Piazza Capodanno, Mare all’arco) si organizzeranno degli spettacoli di marionette, saltimbanchi, attrazioni varie per rendere il pomeriggio più festoso con il coinvolgimento dei bambini. Ai bambini verrà offerta una merenda preparata come ai vecchi tempi.

Istmo dii Gaeta

Infine la domenica mattina:
lungo il Viale Battaglione Alpini Piemonte si allestiranno degli stand, o per meglio dire dei banchi, in cui verrà esposta e venduta tutta la produzione tipica del comprensorio, con particolare riferimento alla gastronomia ed all’artigianato; in questo senso è auspicabile il coinvolgimento degli operatori di tutta la fascia Aurunca allo scopo di creare una vetrina delle potenzialità del territorio.
Questi sono, in sintesi, gli elementi portanti di questa manifestazione il cui titolo “ Le vie di Gaeta” ben definisce le capacità del nostro territorio; noi crediamo che il successo di questa iniziativa possa aprire la strada a una più ampia consapevolezza circa le potenzialità non completamente espresse di Gaeta e del territorio circostante dove la bontà del clima, la fertilità del terreno, la vicinanza al mare, la storia, la bellezza del luoghi, la gastronomia, la rigogliosa vegetazione creano un mix esclusivo in grado di competere con i luoghi più ameni della nostra penisola.

L'Associazione

Gaetavola nasce nel 2002 con l’intento di rivalutare le buone tradizioni gastronomiche del territorio comprendente Gaeta ed i comuni circostanti.

Dalle nostre tavole sempre più spesso scompaiono sapori ed odori che sono, o dovrebbero essere, parte integrante della nostra cultura e tradizione, soppiantati da prodotti commerciali che si assomigliano sempre di più annullando il gusto dei cibi.

La bontà di un pesce appena pescato, la fragranza di un dolce tipico, la freschezza di un’insalata di pomodori ovvero di un frutto appena raccolto costituiscono un piacere di non facile descrizione. La possibilità che si possa gustare qualcosa del genere nella preparazione del pasto di ogni giorno rappresenta uno dei motivi per cui si è costituita Gaetavola.

Facebook