GAETAVOLA | Associazione di Promozione Sociale

PRIMA SERATA VENERDI 19 APRILE 2013

RISTORANTE: ITALO VENEZIANO - Formia

PATRON: Gianni Veneziano

 

MENUPROPOSTO:

Entreé: “copitiello” di polpettine di ricciola 

Antipasto: scampo cotto crudo in tempura su emulsione di melanzana e rotolino di verza con polpa di cernia su emulsione di pomodoro datterino

Vino abbinato: Muller Thurgau 2011 - Kellerei St. Pauls. – Appiano (BZ)

Primo piatto: vermicelli telline e asparagi                                   Secondo piatto: medaglione di palamide in crosta di pangrattato agli aromi mediterranei su purea di patate aromatizzate alla bottarga di spigola     

Vino abbinato: Sauvignon Gfill 2011 – Kelleri St. Pauls. – Appiano (BZ) 

Dolce: fragole con gelato alla crema con sfoglia al cioccolato e pistacchio. 

 

Riparte A cena con Gaetavola, concorso tra ristoranti, ideato dall’omonima associazione, da quest’anno riservato ai ristoranti del Golfo di Gaeta.

Questa V edizione, infatti, avrà tra gli 8 usuali competitori, 2 ristoranti ospiti proprio dalle due altre città bagnate dalle acque del nostro golfo, Formia e Minturno, che apportano nuovo fascino e importanza al concorso e aprono sicuramente nuovi e ampi orizzonti per l’associazione, nel suo percorso di salvaguardia dell'enogastronomia del territorio.

Il concorso si propone, ancor di più quest’anno, con la partecipazione di ristoranti esteri a Gaeta, a essere una piccola ma vera e propria operazione di marketing territoriale con lo scopo di ridare il giusto valore alla cucina tipica locale e visibilità ai ristoranti partecipanti e alle loro proposte gastronomiche fungendo così anche da forma di attivazione economica del settore. Il cibo, tra i vari elementi che caratterizzano il nostro Paese, rappresenta senza dubbio una delle punte di diamante, in grado di sviluppare un'economia significativa e di incrementare l'immagine dell'Italia luogo del buon vivere e del cibo di qualità. A cena con Gaetavola mira ad accrescere nel segmento della ristorazione la consapevolezza del ruolo che svolgono gli imprenditori del settore, sia nei confronti della gastronomia di qualità, sia nell'accoglienza per il visitatore che spesso è un turista, sia nella diffusione di una concezione qualitativamente importante dei prodotti e delle pietanze che contribuiscono alla crescita del brand alimentare dell'Italia

Il primo evento della V edizione si è svolto presso il Ristorante Italo Veneziano, di Formia, primo fra i due ristoranti ospiti a partecipare quest’anno.                                                                                       “Quattro anni di successo, di questo concorso, ci hanno spinto a guardare lontano e un po’ più in alto, per il futuro di questa competizione, convinti di avere inciso in maniera assolutamente positiva sull’idea di ristorazione a Gaeta, pensiamo che sia tempo di allargare il confronto, forti anche delle numerose richieste pervenute, ad un alveo diverso e non ristretto alla sola nostra città, ma a tutto il territorio del nostro Golfo, territorio che era parte dell’antico ducato gaetano e quindi sicuramente per noi interessante sia dal punto di vista storico che da quello delle tradizioni enogastronomiche. Ritengo che una competizione chiusa, che non si sappia aprire a novità e a nuovi competitori, sia una competizione fine a se stessa, sicuramente non in linea con gli ideali e scopi della nostra associazione ,il potersi confrontare con realtà della ristorazione diverse da quelle della propria città, sarà sicuramente uno stimolo in più per i ristoranti gaetani a mantenere il premio a casa, ed un’importante step a salire per Gaetavola. Il mio ultimo pensiero và a tutti i ristoranti rimasti fuori dagli otto di A cena con Gaetavola 2013, dico mi dispiace, ma purtroppo per motivi organizzativi non riusciamo a visitarne più di otto l’anno e a qualcuno, seppur per diversi motivi, sempre chiaramente legati alle regole del concorso, dobbiamo dire no, li aspetto comunque fiducioso all’iscrizione della sesta edizione, ringraziandoli  per averci onorato con il loro interesse per questa nostra competizione. ” ha dichiarato in apertura della serata il Presidente di Gaetavola Cosmo Pesigi.

Veneziano per l'occasione ha offerto un menù molto interessante ricco di spunti originalissimi.                                                                             Gli ospiti hanno potuto apprezzare innanzitutto una buona accoglienza in un luogo di classe, con Gianni Veneziano a fare gli onori di casa, con la chicca dell'offerta di una rosa rossa a tutte le signore presenti. Il menù proposto comprendeva per antipasto polpettine di ricciola, nel classico "coppetiello" tipico del cibo di strada, con scampi "cotto-crudi" che per la particolare cottura conservavano intatti il sapore e l'aroma del pesce appena pescato, il tutto accompagnato da un rotolino di verza con polpa di cernia e pomodoro datterino emulsionato. Il primo piatto era un originale incontro mare-monti, vermicelli con telline ed asparagi selvatici, il cui accostamento era gradevole e delicato.  A nostro parere è stata veramente una piacevole novità la preparazione e cottura del medaglione di Palamide, pesce azzurro molto simile al tonno ma di qualità inferiore. Lo chef però è stato capace di trasformarlo in una pietanza veramente squisita, sia attraverso la cottura, ad alta temperatura per 4 minuti, sia per la preparazione con una crosta di pangrattato ed aromi mediterranei che hanno aggiunto un profumo ed un sapore veramente piacevole. La cottura e gli aromi ne hanno fatto un piatto di qualità, e la palamide sembrava quasi un ottimo filetto, tenero e saporito, che ben si è conciliato con il contorno di una purea di patate insaporite con una spruzzata di bottarga di spigola.                                                                                               Anche con il dolce abbiamo potuto apprezzare la capacità di amalgamare cibi semplici per trasformarli in un gustoso dessert, un gelato di crema, prodotto come il pane e la bottarga da Veneziano, su una morbida sfoglia di cioccolato e pistacchio. In conclusione un'ottima cena accompagnata dal buon vino della Cantina St. Pauls, proposti il Muller Thurgau ed il Sauvignon 2011.

Prima della cena si è svolta l'assemblea annuale dei soci di Gaetavola, durante la quale sono stati snocciolati tutti i dati del bilancio, che mostra un esito positivo nei numeri ma soprattutto nelle attività dell'Associazione, che per merito dei tanti volontari e della visione di un sempre più intenso recupero di una cultura del buon cibo, sta svolgendo appieno il suo ruolo di promozione sociale. Presentato anche il programma attività 2013, con il clou dell’ormai prossima   "La Tiella, le olive e le alici di Gaeta" storia, tradizione e degustazione, giunta anch’essa dopo le Vie di Gaeta alla sua storica X edizione. "Le Vie di Gaeta" percorso gastronomico culturale
come sempre si svolgerà a fine Settembre, ancora in definizione i dettagli dell’XI edizione.

A Cena con Gaetavola gode come sempre del patrocinio gratuito del Comune di Gaeta, e del sostegno della Rogedil Servizi srl.

Prossimo appuntamento per il concorso a maggio con Claudio Petrolo, secondo degli stranieri, in Minturno.

La competizione continuerà fino a dicembre 2013, escludendo agosto, con il seguente calendario:

Claudio Petrolo - Minturno MAGGIO, Ariana GIUGNO, La Cocina di Popolla LUGLIO, Trasparenze di Vino, detentore del titolo 2012, SETTEMBRE, Il Follaro OTTOBRE, Hostaria La Rete NOVEMBRE, Atratino DICEMBRE.

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Associazione

Gaetavola nasce nel 2002 con l’intento di rivalutare le buone tradizioni gastronomiche del territorio comprendente Gaeta ed i comuni circostanti.

Dalle nostre tavole sempre più spesso scompaiono sapori ed odori che sono, o dovrebbero essere, parte integrante della nostra cultura e tradizione, soppiantati da prodotti commerciali che si assomigliano sempre di più annullando il gusto dei cibi.

La bontà di un pesce appena pescato, la fragranza di un dolce tipico, la freschezza di un’insalata di pomodori ovvero di un frutto appena raccolto costituiscono un piacere di non facile descrizione. La possibilità che si possa gustare qualcosa del genere nella preparazione del pasto di ogni giorno rappresenta uno dei motivi per cui si è costituita Gaetavola.

Facebook