GAETAVOLA | Associazione di Promozione Sociale

Convento S. Onofrio - 21 marzo 2004

L'Associazione Gaetavola per festeggiare l'arrivo della primavera ha organizzato per i soci un'escursione nel Parco Naturale dei Monti Aurunci all'antico Convento di S. Onofrio nel comune di Campo di Mele. La primavera si presenta già dalla partenza da Gaeta alle ore 9,00 piovosa e rigida. Ma i circa 90 partecipanti non si scoraggiano e con le macchine raggiungono la meta.
  Convento di S. Onofrio
Nonostante il tempo i luoghi sono molto suggestivi. La natura incontaminata del Parco e l'accoglienza delle Guardie e di una stupenda merenda ci fanno dimenticare la pioggia ed il freddo.
Il ristorante "La Rustichella" ha preparato nell'antico Convento l'accoglienza gastronomica. Pane e prosciutto, salsicce, olive, frittata di asparagi, formaggio di capra, pizza ripiena di verdure ed un ottimo vino ci tengono impegnati per un'ora.

L'ing. Cosmo Di Russo, nella cappella del Convento approfitta della pioggia per raccontarci alcuni aspetti della storia del nostro territorio. Gaeta ha avuto influenza su questi luoghi essendo il riferimento commerciale , politico e religioso a cavallo del I millennio.
Dopo questo interessantissimo intervento, nonostante la pioggia, quasi tutti si avviano sotto gli ombrelli a passeggio nel Parco. Proseguendo la strada fatta per arrivare a S. Onofrio si apre tra le montagne una splendida conca: un prato verdissimo dove pascolano le mucche. Qualcuno si inerpica sui sentieri che salgono nei boschi. Il tempo passa veloce e l'ora di pranzo arriva. Ci si rimette in auto per raggiungere il ristorante.

I bambini che hanno scorazzato nel parco sono completamente bagnati ed il camino del ristorante si affolla immediatamente. Il pranzo è ottimo: fagioli e scarola con le cotiche sul pane casareccio, tagliolini al tartufo, gnocchetti agli asparagi, arrosto misto di carni alla brace con patate al forno, insalata, dolcetti della casa e caffè.
Nel ristorante un altro gruppo composto da anziani è organizzato con un'orchestrina di liscio ( fisarmonica e chitarra ). La musica è contagiosa e molti si lanciano nel ballo. Il pranzo termina nel tardo pomeriggio e tutti contenti per la bella giornata trascorsa fanno rotta verso casa.

 

 

 

L'Associazione

Gaetavola nasce nel 2002 con l’intento di rivalutare le buone tradizioni gastronomiche del territorio comprendente Gaeta ed i comuni circostanti.

Dalle nostre tavole sempre più spesso scompaiono sapori ed odori che sono, o dovrebbero essere, parte integrante della nostra cultura e tradizione, soppiantati da prodotti commerciali che si assomigliano sempre di più annullando il gusto dei cibi.

La bontà di un pesce appena pescato, la fragranza di un dolce tipico, la freschezza di un’insalata di pomodori ovvero di un frutto appena raccolto costituiscono un piacere di non facile descrizione. La possibilità che si possa gustare qualcosa del genere nella preparazione del pasto di ogni giorno rappresenta uno dei motivi per cui si è costituita Gaetavola.

Facebook