GAETAVOLA | Associazione di Promozione Sociale

CORSA PODISTICA DI S. SILVESTRO “Serapo pizzo e punta”
II Edizione

SABATO 31 DICEMBRE 2006

 

Seconda edizione della “Serapo Pizzo e Punta” nel segno della continuità vincono infatti Filali Tayeb e Loredana Vento già primi lo scorso anno. 
La competizione è si svolta nello splendido scenario storico naturale della spiaggia di Serapo, che rappresenta un ambiente sicuramente unico per le attività sportive all’aria aperta.


Una giornata primaverile, come solo Gaeta, con il suo eccezionale microclima, sa regalare di questi periodi dell’anno e la contemporanea isola pedonale della domenica mattina sulla marina di Serapo, ha fatto raccogliere un pubblico numerosissimo lungo il percorso, a che ha assisto curioso, sia sulla spiaggia che su strada, allo svolgersi della gara, non lesinando applausi e incitamenti per tutti i partecipanti.

Alle ore 10,00 al nastro di partenza tra gara competitiva e non competitiva circa 120 atleti, raddoppiavano i partecipanti della scorsa edizione.

Il consistente numero di partecipanti ha generato uno spettacolo davvero insolito, con uno sciamare impprovviso di persone che al “Via” ha cominciato a correre tra il promontorio del parco di Monte Orlando, merlato dai possenti bastioni Borbonici ed il promontorio della Catena con le piccole spiagge



di Fontanino, Fontania e con il suggestivo scoglio della Nave di Serapo ad adornare l’orizzonte, percorrendo la spiaggia proprio come recita il curioso adagio Gaetano che dà il nome alla gara “Pizzo e Punta” da un capo all’altro.

La gara sull’ormai tradizionale circuito misto tra la spiaggia e la sede stradale, è risultata molto dura e selettiva specialmente per la consistenza della sabbia che “causa” il buon tempo risultava particolarmente asciutta.


Fin dai primi metri l’Algerino Filali Tayeb, della Fitness Montello, con passo rapido e leggero sia che si trattasse di morbida sabbia che di duro asfalto, è volato via verso la vittoria concludendo la gara con un tempo di 30’ e 04”, inferiore di ben 50” alla sua stessa prestazione dello scorso anno; la gazzella dei Lepini ha preceduto sul traguardo Mario D’Ercole della Latina Runners, secondo anche nella scorsa edizione. Terzo Rennella Enrico della Polisportiva Stud. Udinese.

L’ ennesima sfida Tayeb – D’Ercole, che si ripropone da qualche anno nelle migliori gare della nostra provincia, ha esaltato anche questa edizione della “Serapo pizzo e punta”.
D’Ercole ha poi ripetuto il rito del bagno “ristoratore” nelle cristalline acque invernali di Serapo, facendo quest’anno, complice la bella giornata di sole, numerosi proseliti tra gli atleti.

Tra le donne primo posto confermato anche per Vento Loredana del Cus Cassino ventiseisima assoluta della generale, ha preceduto Simona Vicaro dell’Atletica Setina e Carmen Campanile dell’Acli Cassino. 


Primo degli atleti di casa Alemanno Emanuele, per L’Atletica Club Nautico, giunto dodicesimo, e vincitore della sua categoria.
Conferma anche nella non competitiva maschile con Andrea Ragone sempre con i migliori durante il suo giro.

Menzione particolare per Montella Antonio, vincitore della categoria M70, il più anziano in gara, che nonostante fosse ultimo atleta rimasto sul percorso ha portato a termine la sua gara tra gli applausi.

Rispettando lo stile Gaetavola, a fine gara presso il ristorante-bar “La Perla” si è svolta la premiazione, in un clima festoso e conviviale, oltre le tradizionali coppe e medaglie, molti cesti natalizi a base soprattutto di dolci della tradizione pasticciera Gaetana.

Giusta e naturale conclusione di questo evento insieme sportivo e conviviale è stato il brindisi agurale di fine anno aperto a tutti, pubblico e atleti, offerto dall’Associazione Gaetavola con la patnership di Cinzano.


In conclusione la grande soddisfazione dell’organizzazione, che vede, sia per l’alto numero di partecipanti, e specialmente per la varietà della loro provenienza, premiata l’idea di partenza alla base di questa gara, e cioè creare si un importante appuntamento sportivo, ma anche e specialmente far conoscere e valorizzare Gaeta come città da visitare anche durante i mesi invernali e i suoi prodotti più tipici.

La competizione è stata gestita e regolamentata dalla UISP (Unione Italiana Sport per tutti) di Latina.

L'Associazione

Gaetavola nasce nel 2002 con l’intento di rivalutare le buone tradizioni gastronomiche del territorio comprendente Gaeta ed i comuni circostanti.

Dalle nostre tavole sempre più spesso scompaiono sapori ed odori che sono, o dovrebbero essere, parte integrante della nostra cultura e tradizione, soppiantati da prodotti commerciali che si assomigliano sempre di più annullando il gusto dei cibi.

La bontà di un pesce appena pescato, la fragranza di un dolce tipico, la freschezza di un’insalata di pomodori ovvero di un frutto appena raccolto costituiscono un piacere di non facile descrizione. La possibilità che si possa gustare qualcosa del genere nella preparazione del pasto di ogni giorno rappresenta uno dei motivi per cui si è costituita Gaetavola.

Facebook